20 ottobre 2014

Addio automazine.com... Si torna a casa!

La decisione non è stata semplice.

Il sito automazine.com era nato come iniziativa editoriale, mentre michelebrami.it era il mio blog personale. Trattando temi di nicchia, su automazine è stato alquanto difficile riuscire ad aggregare un team di appassionati che avessero, oltre la voglia, anche il tempo di scrivere.

Poi ho realizzato che non avevo bisogno di un magazine, dato che alla fine tutti noi siamo quello che facciamo. Ho trovato inutile e forse anche poco trasparente nascondere un solo autore dietro ad un nome di un magazine specializzato sull'automazione.

Quando parlo di automazione sono Michele Brami non meno di quando parlo di amenità varie: tutto quello che mi interessa ha anche la capacità di qualificarmi e identificarmi.

Eccomi dunque: io sono Michele, sommergibilista e integratore.

Buona lettura!

13 ottobre 2014

L'astrazione dell' assoluto in un universo entangled

A detta di molti ciò che distingue gli umani dal resto delle altre forme di vita note, per quanto ci siano note, è la capacità di formulare pensieri, concetti e strutture cognitive astratte, ovvero costrutti, modelli e relazioni generalizzate, non realmente osservabili, che ci aiutano a comprendere, catalogare e classificare ciò che invece è osservabile.

Image: Courtesy NASA/JPL-Caltech. X-ray: NASA/CXC/PSU/K.Getman, E.Feigelson, M.Kuhn and the MYStIX team; Infrared: NASA/JPL-Caltech

02 ottobre 2014

Alcune considerazioni su Ello

Sta diventando un topic di interesse per gli early adopters quello di
ello.co, un nuovo social network che promette di non "vendere" i propri utenti, senza advertising... bla, bla... (il manifesto leggetelo qui: http://goo.gl/QexCzs).

Alcuni hanno detto che non entreranno mai dato che in realtà gli utenti attualmente in beta sono già stati venduti al venture capitalist che ha prestato circa 400.000 $ alla start-up del progetto (l'abbandono di Aral Balkan e le motivazioni per esteso le trovate sul suo blog, qui: http://goo.gl/6hlfaw).

Ho cercato qualche informazione circa il modello di business, per farmi un'idea se il buon Aral Balkan sia nel giusto oppure no... a me sembra un po' troppo idealista e che questo non vada, in generale,mai bene con chi invece vuole fare business. Ma sono impressioni... valutate da soli.